Cari avvoltoi..

..pronti a mordere le carcasse..eh si sono i soliti ormai li conosciamo tutti..detto questo sia ben chiaro che è giusto anzi giustissimo criticare la società per il ritardo sul mercato avendo una doppia sfida a metà agosto ma siamo usciti da un preliminare di Champions non stiamo retrocedendo e nè dobbiamo prepararci ad una stagione anonima o da retrocessione..quindi se siete amareggiati e “disgustati” dal fare l’Europa League vi siete abituati davvero bene e ciò vuol dire che davvero il periodo è da alti livelli..il clima “nefasto” creato ad hoc non ha certo contribuito soprattutto in un periodo storico che lo vogliate o meno è fra i più floridi di tutta la storia del Napoli secondo solo a 3 anni di Maradona..poi capitolo partita..è giusto criticare l’atteggiamento e certe scelte tecnico-tattiche aldilà del calciomercato io sono un fan di Rafa però stasera gli imputo qualche colpa..se Zuniga è integro ed è in panchina con Michu in tribuna perchè non entra al posto di Ghoulam?..perchè anche Henrique che l’anno scorso si è adattato pure a terzino è stato superato da un Britos nelle gerarchie da terzino?..perchè Callejon ha giocato sempre e comunque costringendo alla sostituzione un buon Hamsik e un Mertens che seppur sottotono aveva mostrato qualche “lampo”?..mi aspetto risposte dal mercato e sicuramente sarà così a completamento della rosa e voglio ricordo ai PESSIMISTI COSMICI che nel 1986/87 il Napoli uscì al primo facilissimo turno di Coppa Uefa con il Tolosa con errore decisivo di Diego e tutti criticarono l’arrivo di Romano dalla Triestina piuttosto che i nomi internazionali fatti in estate..cosa più importante..FORZA NAPOLI SEMPRE E COMUNQUE..

Meglio un brutto processo..

..tramite la fredda carta è tutto così semplice..non c’è tensione timore nulla di vero ma solo descrizione che non sarà mai come averla vissuta..ed è in questa ottica che tutti noi spettatori della cronaca violenta dovremmo affrontare la disputa prima di parlare accusare e addensare ombre su chi difende lo stato..in queste ore assistiamo alla morte di Federico Leonelli..colui che ha decapitato una donna e si è avventato sugli agenti con una mannaia ancora insanguinata a Roma..e cio è una controversia che tiene conto solo di chi non riesce a fare a meno di mettere in discussione l’operato della polizia..ma è stata davvero difesa legittima?..in Italia abbiamo la Polizia più garantista dell’Europa..quella che viene messa sempre in discussione di fronte a situazioni di estrema violenza dove un individuo viene annichilito con l’unico mezzo che i poliziotti dispongono e che forse tutti in quelle circostanze di fronte a tanta mattanza avrebbero utilizzato..vogliamo davvero credere che quei poliziotti abbiano agito nel totale disprezzo della vita umana o abbiano semplicemente pensato che la sera avrebbero voluto riabbracciare i propri affetti?..x quale motivo dover sempre instillare il pubblico dubbio specie quando il dramma umano diventa l’unico vero motivo per capire davvero cosa è successo?..crediamo davvero di essere capaci di sapere come fosse l’odore di quel sangue sparso per casa..l’adrenalina nel corpo di chi ha dovuto reagire o di cosa è passato per davvero davanti agli occhi di chi ha ucciso a colpi di pistola?..se fossero morti anche gli agenti avremo per caso riequilibrato qualche strano equilibrio mediatico giudiziario o avremmo ulteriormente aggravato la già difficile situazione di chi opera con una divisa indosso?..avete mai provato a leggere il codice penale?..avete mai provato a trasportare nella realtà azioni codificate con anni di giurisprudenza ed esperienze ma che comunque si consumano in una frazione di secondo e che comunque vadano ti cambieranno la vita?..noi poliziotti non vogliamo impunità ne vogliamo essere dei moderni giustizieri..vogliamo solo sentire maggiore comprensione sociale specie quando a soccombere è chi per primo ha utilizzato immane violenza anche contro le divise..e’ ora di dire basta alla caccia allo sbirro e alla voglia di demolire gli unici che cercano di mantenere in equilibrio questo paese..noi vogliamo solo serenità..vogliamo un mondo che ci giudica per quello che facciamo senza pregiudizio e senza dover sacrificare qualcuna delle nostre vite per nascondere le incapacità del sistema…“Meglio un brutto processo che un bel funerale” recita un vecchio detto ma chiedetelo meglio ai familiari di Daniele Macciantelli che per aver indugiato a estrarre l’arma ha sacrificato la sua vita per quella dell’esagitato di turno a Genova il 25 settembre del 2008..può davvero mai essere che lo sbirro eroe sia solo quello morto?..

Grazie Peppe..

Peppe Barra è un cosmopolita un cittadino del mondo..un artista che la multiculturalità l’ha inventata quando di immigrati in Italia non ce n’era ancora nessuno..eppure è una vittima della mancata integrazione degli immigrati nella nostra città e se ne lamenta e dice che se le cose vanno così male se ha paura la sera nel suo quartiere vuol dire che ce ne sono troppi e che non sono stati accolti dignitosamente..per troppi anni ci è stato fatto credere dalla superficialità di una cultura «buonista» secondo la quale la convivenza tra i diversi è cosa naturale e che basti essere di mente aperta o colto frequentatore del mondo per amare gli immigrati e che al contrario solo i razzisti i gretti e gli ignoranti come me potevano avere qualcosa da ridire del più grande fenomeno migratorio dell’epoca recente..cosi non è Peppe Barra è il prototipo del cosmopolita ma non trova alcuna integrazione con i negri che vivono in trenta in un stanza nel suo palazzo..lui condivide il sentimento di tanta gente semplice proprio perché è tra loro che vive perché non sta a Posillipo in una bella casa servito da immigrati a mangiare cibo cucinato da una cuoca immigrata e a godere di tutti i vantaggi della «contaminazione multietnica», come la chiama il sindaco de Magistris..Barra vive al Museo in un quartiere popolare e James Senese l’artista di colore che sul Mattino gli ha dato ragione vive a Miano altra zona dove la vita non è un pranzo di gala..si fa presto a dire tolleranza..é tolleranza fingere di chiudere gli occhi davanti a tutto quesa invasione?..io non me la sento di definire «razzista» le preoccupazioni e le paure di un uomo come Peppe Barra..questo si che è un modo di chiudere gli occhi di fronte alla realtà criminalizzando un sentimento che non solo è legittimo ma con cui bisogna fare i conti e al quale bisogna dare risposte concrete prima che sia troppo tardi..

..addio capitano..mio capitano..

..a volte la scomparsa di alcuni personaggi pubblici ci sorprende mentre di altri ci catapulta su internet a scoprire qualcosa in più..x altri provi subito una grande nostalgia un profondo senso di malinconia e solitudine perche la loro vita ha accompagnato la tua e da loro hai imparato qualcosa..con loro hai sognato hai pianto e riso e sofferto..Robin Williams è uno di questi..anzi..forse per me Robin Williams lo è stato più di tutti..mi ha tenuto compagnia con Mork con lui mi ha fatto ridere e mi ha mostrato cosa significasse la buffa meraviglia del diverso..mi ha insegnato a vivere con il professor Keating..ci ha fatto capire che eravamo ognuno a modo nostro e che andava bene così.piu tardi ci ha stupito e divertito insieme ai soldati americani..ci ha fatto venire voglia di capire meglio chi era quel fenomeno studiarlo e andare a ritrovare le clip delle sue serate da comico..L’abbiamo osservato da vicino e ci siamo domandati come fosse possibile muoversi così..parlare così..recitare quattro persone nello stesso istante..farci riflettere e sentire allo stesso momento i dolori allo stomaco dalle risate..adesso come dopo ogni presunto suicidio il mondo si riempirà la bocca di illazioni..il fatto semplicemente è che non c’è più e non basterà come per molti altri riprendere in mano le sue opere..vorrei sapere che è ancora vivo e che può ancora essere in grado di stupirmi..vorrei..so che suona strano..poter almeno salire sul banco guardarlo negli occhi e dire ADDIO CAPITANO..MIO CAPITANO..

Evviva l’ebola!!!!!!!!

..cara ebola..a quanto pare ti piacciono le cose difficili..nelle ultime 72 ore ti hanno segnalato in 3 casi in Usa uno in Spagna 2 in Arabia Saudita e un altro allo scalo di Francoforte..addirittura sei riuscita ad arrivare in Spagna dove sparano sui barconi dei clandestini (grande!!!!)..nel Regno Unito British Airways ha fermato i voli su Liberia e Sierra Leone (che razzisti!) ma tanto a che serve?..tanto c’è Mare Nostrum del trio Alfano Boldrini Vendola che raccatta ogni cosa..eppure non sei ancora riuscita ad arrivare qui in Italia nonostante sia facilissimo..sai che c’è di nuovo cara ebola?..da buon razzista cattivo spero che tu arrivi presto in Italia cosi adesso vediamo chi è il cattivo..ovunque chi varca illegalmente la frontiera nazionale commette un reato e lo si denuncia come clandestino..solo in Italia non è reato e lo si definisce in modo neutro come “migrante”..coloro che governano l’Italia e hanno il potere di plagiare la mente degli italioti non sanno che discriminando gli italiani in Italia anteponendo l’interesse degli immigrati tipo quando vengono assegnate le case popolari i sussidi sociali e i posti all’asilo nido oppure quando investono cifre stratosferiche a beneficio dei clandestini SONO LORO che seminano il razzismo in noi..eppure oggi ci hanno imposto che si è razzisti se non si concede di tutto e di più agli immigrati e ai clandestini..ma il vero razzismo è quello che stanno subendo gli italiani in Italia e il vero miracolo è che gli italiani non si siano ancora ribellati..forse con l’ebola in Italia magari sarà la volta buona che vedrò i buonisti che difendono gli immigrati che li bruceranno x evitare il diffondersi del virus..ecco vedete?..non vedeteci sempre un lato negativo in ogni cosa.x me l’ebola puo essere la goccia che x una volta buona fa traboccare questo vaso del mare nostrum e la finiamo una volta x tutte co sta gente che arriva qui…P.S. vorrei precisare a questi buonisti che io non vado a caccia di negri non prendo di mira i negri e non picchio i negri..ma se il negro o lo zingaro vuole venire a comandare nel mio paese allora gli farei fare la piu brutta fine che può fare un’essere umano..

 

Cara Lady Mertens..

..grazie per il dipinto fin troppo veritiero e forse oltremodo positivo della città di Napoli..grazie per aver avuto l’intelligenza di superare le tante negatività e aver visto anche il buono che per fortuna c’è (ed è tanto) in questa città aldilà di tante altre “monnezze” non solo intese come spazzatura ma persone non degne di questa città colpevoli per prime di rovinarla con la scusa di difenderla..cari napolecani.. ha capito più lei la nostra città in 1 anno di vita che tanti nostri “concittadini” che la difendono a spadatratta pure quando è indifendibile.. la fidanzata di Mertens ha fatto una fotografia di Napoli perfetta e stravera..nelle cose belle e nelle cose brutte..i coglioni..certi tifosi e certi giornalisti “collusi” che per fare un “clic” in più venderebbero pure le loro madri estrapolano magari una frase da un intero concetto e la trasformano a modo loro magari nel senso totalmente opposto a quello espresso da chi l’ha detta e ci hanno visto (o voluto vedere) una critica..un qualcosa di negativo e si sono offesi per assolute verità..anche lo stesso Zazzaroni ieri su Twitter ha voluto dire la sua criticando la “signora Mertens” senza capire (o voler capire) il senso di quelle parole..ma poi parla lui che Napoli la “vive” 1 giorno a settimana lautamente PAGATO, e poi ritorna nella sua Bologna e a Milano a sparare le solite fandonie di sempre..

Se questi sono coloro che ci rappresentano..

..l’ambasciatore italiano in India chiede 400 euro per i danni causati dai Maró..e proprio vero..non ci si abitua mai è quando si credi di avere visto le cose peggiori o più vergognose ecco che qualche funzionario del nostro misero paese riiesce nell’intento di fare sprofondare l’Italia ancora più nel ridicolo..l’ambasciatore italiano in India Mancini ha richiesto un rimborso di 400 euro alla Farnesina perché il filo che usano i nostri Maró per stendere i panni che ricordiamo, sono alloggiati presso la ambasciata italiana loro malgrado avrebbe rovinato la facciata della residenza del nostro ambasciatore..invece di chiedere i danni a lui, incapace di risolvere una crisi che si gioca sulla pelle dei nostri Maró, il nostro ambasciatore chiede 400 euro di danni per colpa dei Maró..con cosa stendono i panni i nostri Maró, per avere cagionato un simile danno? Con un cavo di acciaio stile ascensori?..ma poi, non ha provato nemmeno un po’ di vergogna a presentare al ministero degli Esteri (quindi a noi tutti) una simile richiesta?
 Quando dovremmo chiedere a un simile ambasciatore noi italiano, per la figura di merda che sta contribuendo a far fare al paese?
 Se invece di pensare ai danni dell’intonaco, pensasse di più al caso Maró, o avesse la disunità di dimettersi farebbe una bella figura.. Ma da uno che chiede un rimborso del genere, che ci si deve attendere?
..GRAZIE ambasciatore, grazie di mostrarci come alla vergogna non ci sia limite..

..CENSURATEMI ADESSO..

..si adesso censuratemi anche ora..vogliono farci tacere tutti.. vogliono poter parlare solo loro senza possibilita’ di ribattuta..allora invito tutti voi a svegliarvi una volta x tutte..voglio vedere se ci censurano tutti..ho detto la verità e mi hanno chiuso l’account di Facebook..ho detto la verità sugli immigrati perché ci lavoro..ho detto la verità su Napoli e i napoletani perché vi ho vissuto..vogliono chiudermi la bocca solo perché ho raccontato come funziona questo sistema corrotto dello stato italiano e la città di Napoli..mi dispiace ma non riuscirete a fermarmi..il meglio deve ancora venire..